Progetto di stile

Un territorio con una storia così importante ha saputo maturare nei secoli la capacità di interpretare i gusti del suo tempo. Non lo dimostrano solo castelli e pievi di grande valore architettonico ma anche un’enogastronomia che – dall’olio al pesce di lago – è riuscita a conservare la sua identità ed autenticità.

L’enologia, elemento trainante dell’economia e del turismo loca-le, non poteva esimersi da questo ruolo e si è assunta, nel tempo, la responsabilità di essere nel mondo uno dei migliori biglietti da visita per la sua area di produzione.

Questa sensibilità si è accompagnata alla capacità dei produttori di interpretare le esigenze del consumatore moderno, sposando le sue filosofie di consumo, tra cui l’attenzione alle bollicine da degustare a tutto pasto o in un momento come l’aperitivo, ico-na contemporanea dell’Italian Style.

Questo nuovo orizzonte, maturato in un contesto di attenzione all’ambiente e valorizza-zione del patrimonio paesaggistico locale, è una delle sfide più importanti del Consorzio di Tutela che ha portato a termine la modifica del disciplinare di produzione con l’inserimento della tipologia spumante bianco che per decreto deve riportare in eti-chetta il solo nome della denominazione “GARDA”.